TORNEO DEL COMANDANTE MARK

 

torneo comandante Mark

Gara internazionale itinerante di tiro d'arco storico nelle poste di piazza Duomo, Giardino Costantini (Borgo Duomo), Giardino Pelizzo (Borgo S. Pietro), Castello Canussio (Borgo S. Domenico), campo fuori dalle mura antiche di via Scipione da Manzano (Borgo di Ponte), ex orto delle Orsoline/Parco Brolo (Borgo Brossana).


a cura del Gruppo Storico Forojuliense


REGOLAMENTO ARCO

Copertura assicurativa:

deve essere esibita la copertura assicurativa societaria o federativa (anche fotocopia) al momento dell'iscrizione sul campo.

 

Abbigliamento:

i costumi devono essere consoni al periodo compreso tra l'XI e il XIV secolo. Non si ammettono tessuti e colori di fantasia o di "fortuna", calzature comprese (moderne ricoperte in stoffa); non sono ammessi orologi al polso e bracciali moderni; i cellulari vanno assolutamente silenziati e tenuti nel borsello assieme alle eventuali sigarette; in caso di necessità recarsi lontano dalle piazzole e dalla vista del pubblico per telefonare o fumare; per coloro siano indispensabili sono permessi gli occhiali da vista ma non quelli fotocromatici nè tantomeno quelli da sole.

 

Categoria:

sono ammessi gli archi storici di tipo europeo; il tipo orientale solo con corno, legno e tendine visibili o ispezionabili.

 

Attrezzatura:

sono vietate, sugli archi, qualsiasi tipo di zeppa e finestratura; la corda è consentita in materiale diverso dal naturale ma non di colori fluorescenti, senza silenziatori né riferimenti di mira; le cocche delle frecce devono essere assolutamente intagliate sull'asta o anche riportate ma sempre in materiale naturale; le piume devono essere di materiale e colori naturali e non fluorescenti; le punte non devono superare in diametro l'asta, non presentare bordi affilati ed essere preferibilmente di ferro. Tipo di tiro: e' consentito solo il "tiro istintivo", con presa infradito (mediterranea) o con altri tipi di prese documentate relativamente all'arco ed al costume; l'aggancio è libero; è obbligatorio mirare sempre con entrambi gli occhi aperti.

 

Bersagli:

i bersagli approntati dagli organizzatori saranno con tipologia d'abilità, caccia e guerra; insindacabile sarà il giudizio dell'arbitro di piazzola; le frecce valide sono quelle che saranno solidali con il bersaglio sino al termine della conta dei punti, eccetto che per i casi segnalati dai giudici.

 

Classifica:

ci sarà un unico vincitore o vincitrice. Comportamento: qualsiasi comportamento non consono allo spirito dell'evento, a giudizio dei giudici di gara sarà punito o con l'ammonimento (-10 punti) oppure, in presenza di comportamenti di tiro pericolosi per gli altri arcieri o per il pubblico, con l'espulsione dalla gara (ad es. caricare dall'alto o di lato).

 

* REGOLAMENTO BALESTRA (il torneo prevedeva anche la gara con balestra - momentaneamente sospesa)

Copertura assicurativa:

deve essere esibita la copertura assicurativa societaria o federativa (anche fotocopia) al momento dell'iscrizione sul campo.

 

Abbigliamento:

i costumi devono essere consoni al periodo compreso tra l'XI e il XIV secolo. Non si ammettono tessuti e colori di fantasia o di "fortuna", calzature comprese (moderne ricoperte in stoffa); non sono ammessi orologi al polso e bracciali moderni; i cellulari vanno assolutamente silenziati e tenuti nel borsello assieme alle eventuali sigarette; in caso di assoluta necessità recarsi lontano dalle piazzole e dalla vista del pubblico per telefonare o fumare; per coloro siano indispensabili sono permessi gli occhiali da vista ma non quelli da sole.

 

Categoria:

sono ammesse le balestre manesche (non quelle da banco)

 

Bersagli:

insindacabile sarà il giudizio degli arbitri di piazzola; i verrettoni validi sono quelli che saranno solidali con il bersaglio sino al termine della conta dei punti, eccetto che per i casi segnalati dai giudici.

 

Classifica:

ci sarà un unico vincitore o vincitrice: il premio sarà una riproduzione di basilarda realizzata da Del Tin

 

Comportamento:

qualsiasi comportamento non consono allo spirito dell'evento, a giudizio dei giudici di gara sarà punito o con l'ammonimento (-10 punti) oppure, in presenza di comportamenti di tiro pericolosi per gli altri balestrieri o per il pubblico, con l'espulsione dalla gara.