TIRO CON L'ARCO E LA BALESTRA

 

gare di tiro con arco e balestra valide per assegnazione palio di san donato

 

Ciascun borgo dispone di quattro campioni: due arcieri, un balestriere pesante (balestra a martinetto) accompagnato dal suo pavesaro ed un balestriere leggero (balestra a staffa). Nella fase dei preliminari e delle qualificazioni, per ogni bersaglio gli arcieri dispongono di tre frecce, mentre ai balestrieri sono concessi due verrettoni.

 

FASE PRELIMINARE
(sabato: gara arcieri - domenica: gara balestrieri) comprende:

 

    • 1) TIRO ARALDICO

      Il punteggio per questa prova risulterà così assegnato: per ciascuna freccia/verrettone che colpirà il disegno interno il campione (arciere/balestriere) guadagnerà 3 punti, 1 punto se colpirà lo scudo al di fuori del disegno.


    • 2) TIRO ALLA FERITOIA

      Questo è un tiro fra i più documentati in Europa. Arcieri e balestrieri devono colpire la feritoia, larga tre centimetri, dipinta sulla torre: per ciascun centro al campione vengono assegnati 5 punti.


    • 3) TIRO AL TARGONE

      Il bersaglio è costituito da una visuale in carta od in legno riproducente un targone, scudo medioevale in forma di mandorla, suddiviso in quattro quadranti (due in alto e due in basso) di due colori diversi (giallo, avente valore positivo, e nero, valore negativo). I campioni simulano un tiro verso l'avversario. Il punteggio della gara prevede 3 punti per ciascun centro raggiunto nei settori alti, 5 punti per i settori in basso; il valore, in entrambi i casi, può essere positivo o negativo sulla base dei colori colpiti.


    • 4) TIRO ALLA PERTICA

      Lo scopo, in questa gara, è quello di colpire una pertica del diametro di circa tre centimetri. La pertica dev'essere almeno scalfita. Punteggio: vengono assegnati 5 punti per ciascun bersaglio raggiunto.

 

FASE QUALIFICAZIONE
(sabato: gara arcieri - domenica: gara balestrieri): Tiro agli Anelli

Il bersaglio consiste in tre anelli concentrici di diametro progressivamente più ridotto: quello più grande misura tre palmi, quello medio due, il più piccolo uno. Almeno una freccia o un verrettone di quelli tirati deve entrare in uno degli anelli per accedere alla fase del tiro alla celata. Punteggio: anello grande da diritto ad 1 freccia/verrettone per la celata e 1 punto per la classifica; anello medio, 2 frecce/verrettoni e 2 punti per la classifica; anello piccolo: 3 frecce/verrettoni per la celata e 5 punti per la classifica. Per il numero di frecce/verrettoni alla celata risulta determinante la freccia/il verrettone posizionatosi più vicino al centro (non si sommano le frecce/verrettoni, che quindi possono essere da un minimo di 1 ad un massimo di 3).


 

FASE FINALE
(domenica: gara arcieri e balestrieri): Tiro alla Celata

Il bersaglio è rappresentato da una celata in acciaio, fedelmente riprodotta, fissata su una sagoma di cavaliere in grandezza naturale, a sua volta collocato all'interno di una garitta in foggia di torre. Ogni freccia/verrettone in celata assegna 5 punti al campione.



PUNTEGGIO E CLASSIFICA FINALE GARE DI TIRO CON ARCO E BALESTRA (VALIDE PER L'ASSEGNAZIONE DEL PALIO DI SAN DONATO):

Sommando i punti conquistati nelle singole prove dai campioni, viene determinato, distinto per arco e balestra, l'ordine di classifica dei borghi cui corrisponde il punteggio valido per l'assegnazione del Palio


Classifica

Gara arco*
Punteggio

Gara balestra**
Punteggio

30

30

21

21

15

15

9

9

3

3

*(data dalla somma dei punteggi dei due arcieri)
** (data dalla somma dei punteggi dei due balestrieri)



PUNTEGGIO DEFINITIVO PER L'ASSEGNAZIONE DEL PALIO DI SAN DONATO:

Ciascuna singola gara (corsa staffetta adulti; corsa staffetta ragazzi; arco; balestra) determina una classifica, che a sua volta comporta un punteggio: la somma dei punti determinerà il Borgo vincitore del Palio

 


Classifica

Corsa a staffetta (adulti)
Punteggio

Corsa a staffetta
(ragazzi)
Punteggio

Gara arco

Punteggio

Gara balestra

Punteggio

30

10

30

30

21

7

21

21

15

5

15

15

9

3

9

9

3

1

3

3